Un giorno nella vita di: un importante agente letterario

Camera, Interior design, Arredamento, Arte, Illustrazione, Lettura, Tavolo, Scrivania,www.emmamyrtle.com

Vicki Willden-Lebrecht è la decana dei libri per bambini - con la sua agenzia letteraria e di illustrazione dietro alcuni dei maggiori successi editoriali per bambini degli ultimi anni. Da umili origini (viveva su un materasso nel suo ufficio e vendeva cibo surgelato porta a porta per sbarcare il lunario) la sua agenzia ha continuato a scoprire e rappresentare alcuni dei talenti più noti nell'editoria per bambini, come Sue Hendra , Benji Davies e Yasmeen Ismail.


L'ex grafico lanciato Il gruppo luminoso nel 2003 e quest'anno, realizzerà un fatturato di 6 milioni di sterline, con 25 dipendenti presso la sede centrale di Clapham e sei presso l'ufficio statunitense di Park Avenue South, New York. Nel 2016, la 37enne mamma di uno, passo mamma a due, è stata selezionata per il prestigioso Literary Agent of the Year, gestito dai British Book Industry Awards. Era l'unico agente elencato nella categoria dei premi che lavora esclusivamente sui libri per bambini.

Scopri com'è essere un eccellente agente letterario e segui Vicki durante la sua giornata...

A che ora ti alzi?

Presto, perché ho un bambino, ma sono sempre stato mattiniero. Siamo entrambi svegli con Radio 4 che suona, sonnecchia o parla verso le 6 del mattino - e la nostra routine mattutina va da lì.


Qual è la prima cosa che fai quando ti alzi?

Controllo il mio telefono, le notizie del giorno, le e-mail di lavoro e tutti i miei diari della giornata, quindi do la priorità a ciò che ho addosso e mi assicuro di essere a conoscenza anche dei movimenti di tutti gli altri, al lavoro ea casa. Ho vari incontri interni ed esterni, oltre alle attività di mio figlio Harry e spesso un evento di lavoro serale. È importante che mi destreggi tra la mia famiglia e il mio lavoro. La mia attività è la mia energia yang, è la mia passione e mi dà uno scopo, e la mia famiglia è la mia energia yin, è dolce e nutriente. Ho bisogno di entrambi per sentirmi completo.


Faccio un'attività con Harry ogni giorno a seconda dei miei impegni di lavoro. Quindi un giorno potrebbe essere una lezione di musica da bruco e un altro, una lenta passeggiata nel parco insieme, ma lui ha tempo solo con me ogni giorno e lavoro con orari flessibili che si adattano. Detto questo, sono vigoroso nella mia etica del lavoro e in ciò che offro.

Cosa mangi per colazione?


Huevos Rancheros casseruola

Dopo essermi svegliato con il mio telefono, sono fermamente convinto che dovrebbe esserci anche uno spazio senza tecnologia, e il tavolo della cucina è una di quelle aree della nostra casa. Credo davvero che una famiglia che mangia insieme, resta unita. Gran parte della mia infanzia è stata seduta attorno a un lungo tavolo da cucina in pino, parlando, mangiando e condividendo. Adoro le chiacchiere che la condivisione del cibo porta.

Ci sediamo a colazione tutte le volte che possiamo: il mio compagno, mio ​​figlio ed io. Prenderò una frittata, un porridge o un succo, più un frullato. Quei 10-15 minuti mangiando insieme ci preparano tutti con le giuste intenzioni per la giornata: prenderti cura di te stesso, rimanere in contatto con il tuo partner e, soprattutto, preparare Harry per le giuste routine della vita da sviluppare socialmente. Non avere fretta è molto importante per noi. È salutare e un momento per parlare faccia a faccia.

Ti/ti alleni/mediti al mattino?

Alle 8 del mattino arriva la mia tata e vado direttamente al parco per fare esercizio. Adoro uscire con la pioggia o con il sole. Mi piace ascoltare il mio corpo perché è diverso ogni giorno: farò un po' di respirazione profonda e visualizzazione se ho bisogno di lasciar andare qualcosa, o se ho energia in eccesso, vado a correre o faccio yoga o circuito di condizionamento esercizi sull'app Seven. È importante quando si vive in città sentire il tempo sulla pelle e notare le stagioni. Mi dirigo sempre verso una piccola macchia d'acqua su Wandsworth Common dove c'è un intero mondo che va avanti al mattino con le anatre sullo stagno, che costruiscono nidi, si schiudono e crescono. È importante per me essere connesso alla natura per rimanere con i piedi per terra. Torno verso le 8.45 e mi butto nella doccia. Il lavoro è in fondo alla strada, quindi vado in ufficio verso le 9:10.


A che ora parti per il lavoro e come ci arrivi? Cosa fai in viaggio?

Ho sempre vissuto a 10 minuti a piedi dal lavoro. Penso che le persone sottovalutino il modo in cui la tua geografia può influire sulla tua efficacia. Conduco una semplice 'vita di villaggio' in un'area cosmopolita del sud-ovest di Londra. Non salire in macchina o su un autobus e non avere il pendolarismo mi permette di avere la mattinata più produttiva. Guadagno l'ora o giù di lì che la maggior parte delle altre persone perdono durante il tragitto e perdono anche lo stress che può portare. Nel riconoscere i miei vantaggi a questo approccio, il lavoro flessibile e il lavoro da casa sono qualcosa che la mia agenzia supporta anche come azienda. C'è un fantastico TED Talk su come capire la produttività e lavorare in modo più intelligente, non di più.

Cosa indossi per lavorare?

Sono una grande fan del guardaroba della capsule: indosso collant e vestiti, jeans e scarpe da ginnastica, cashmere, capi chiave, e adoro sciarpe e cappelli. Ma meno è di più! Tendo ad avere vestiti costosi ma minimali che durano e durano. Un buon paio di jeans è essenziale e adoro i cordoncini skinny colorati. Mi piacciono Citizens of Humanity e 7 For All Mankind. L'arte e gli accessori significano qualcosa anche per me: indosso le lettere delle persone che amo appese alle collane, amo i cristalli che trasmettono una buona energia e gli oggetti che mi portano felicità. Amo la vela, quindi ho molte barche e medaglioni con foto o piccoli appunti. Un artista una volta mi ha regalato un medaglione con le parole su un minuscolo pezzo di carta: 'se fai ciò che ami, non lavorerai mai un giorno in vita tua'. Era qualcosa che le avevo detto ed è stato uno dei migliori regali che abbia mai ricevuto.

Raccontaci la tua giornata di lavoro...

Cosa succede quando arrivi al lavoro?

io semprementre entro, saluta la mia squadra e fatti un rapido recupero. Allora corro. Sono più produttivo al mattino, quindi cerco di evitare qualsiasi 'sollevamento pesante' quando sono più vigile, cose come guardare i budget, la pianificazione strategica, il lavoro a contratto, le cose difficili che hanno bisogno di mal di cervello! Avrò già guardato le mie e-mail, quindi so se è arrivato qualcosa durante la notte. È importante che la prima parte della giornata sia basata sulla mia agenda, altrimenti altre persone possono guidare la tua giornata ed è facile essere tirati da una parte e dall'altra. Devo avere quella prima o due ore per fare in modo che accada ciò di cui ho bisogno prima di affrontare qualsiasi altra cosa.

Com'è la tua giornata di lavoro? Hai riunioni?

Dopo aver svolto le mie 'attività di sollevamento pesanti', passo al mio tempo creativo, che generalmente riguarda la nuova opera d'arte che è arrivata a Bright. Abbiamo sempre investito in tecnologie all'avanguardia e abbiamo un incredibile contenuto su misura e un sistema di gestione delle risorse chiamato Sparklebox. Posso eseguire rapporti su tutti i nostri artisti, quali contratti hanno e vedere dove è arrivato il loro sviluppo artistico. Anche se non sono più un agente attivo, sono ben consapevole di tutti gli affari e gli sviluppi in corso, e entro ed esco da ciò che è rilevante per garantire che i valori fondamentali dell'agenzia vengano rispettati, che i nostri artisti creativi bene -essere è curato, e che stanno raggiungendo il loro pieno potenziale. Farò il check-in con tutti i reparti di Bright, dall'attività nella nostra galleria-libreria, The Bright Emporium, alle nostre divisioni di marketing, contratti e cura degli artisti.

Design dwww.emmamyrtle.com

Com'è il tuo spazio di lavoro: è una scrivania ecc.?

Bright ha una consociata che abbiamo aperto due anni fa chiamata The Bright Emporium. È una libreria-galleria a Clapham, a sud-ovest di Londra, e la nostra agenzia funziona da questo edificio durante la settimana. Ricostruiti da quella che era una vecchia officina meccanica, i nostri uffici hanno pareti in mattoni a vista, con opere dei nostri artisti appese alle pareti e i loro libri sugli scaffali. Organizziamo lezioni qui nei fine settimana quando è aperto come negozio, per coinvolgere i bambini nella narrazione e sviluppare le loro abilità creative e sociali. Sebbene la tecnologia sia qualcosa con cui i nostri figli dovranno impegnarsi in futuro, e certamente qualcosa che Bright sfrutta al meglio e riconosce come un'azienda, volevo costruire uno spazio in cui i genitori potessero portare i loro figli a crescere in sicurezza e interagire nel reale mondo e in tempo reale, non solo i loro mondi sempre più virtuali. Ricco di diversi laboratori creativi per età diverse, questo è un ethos con cui vogliamo che l'intera comunità dei genitori si impegni, così come i nostri artisti e partner editoriali.

La mia scrivania è lunga, con sopra degli scaffali di legno accatastati con tutti i libri su cui ho lavorato negli ultimi anni, sia come punto di riferimento, sia come record personale. Su di esso ci sono estratti di articoli che mi piacciono, così come idee e libri che voglio leggere. Ho anche le opere d'arte degli artisti Bright e i loro nomi tutt'intorno a me, quindi sono in prima linea nella mia mente quando penso alle cose. Lavoro anche da un quaderno a quadretti e ho tutti i miei vecchi quaderni a portata di mano a cui fare riferimento giorno per giorno.

Ti piace il tuo lavoro?

Lo adoro assolutamente! Il lavoro mi dà uno scopo, che penso sia così importante per la mia felicità e il mio benessere. Sapere che stai contribuendo a una parte di una comunità e alle sue persone. Credo davvero al detto che se ami quello che fai, non lavori un giorno in vita tua.

Qual è la cosa che preferisci del tuo lavoro?

Amo il settore in cui lavoro e il fatto di incontrare le persone più intelligenti e interessanti.

Dal lato del cliente, ho avuto un incontro la scorsa settimana con il capo della produzione della BBC. La sua conoscenza dei bambini e di come digeriscono materiale e contenuti televisivi con le loro menti indagatrici e come possiamo stimolarli e proteggerli al meglio è stata affascinante. Lavoro a stretto contatto con persone che ammiro, rispetto e da cui imparo.

Lato artista, lavoro con geni creativi e le loro idee nella forma più grezza. Ad esempio, prendi il duo creativo di Bright, Sue Hendra e Paul Linnet, autori dei titoli più venduti Supertato, Cake e Barry the Fish With Fingers. Il loro primo programma televisivo,Wanda e l'alieno, proviene da una serie di libri su un coniglio chiamato Wanda che fa amicizia con un alieno. Quando abbiamo trasferito Wanda in TV, alcune delle trame scaturite dal concept originale mi hanno fatto capire quanto fosse fantastica! Wanda è un personaggio originale che accetta le differenze delle persone e non ha paura della diversità. Era molto in anticipo sui tempi come protagonista femminile nei libri e sullo schermo. Tutti potremmo imparare molto da Wanda. Lavorare con Sue e Paul è stata una delle più grandi gioie della mia carriera, sono così brillanti, divertenti e originali.

A livello personale, mi piace sviluppare gli artisti più di ogni altra cosa e cerco di dare ai miei artisti il ​​miglior feedback per le loro ambizioni in modo che possano svilupparsi e crescere nella direzione che desiderano. A livello aziendale, mi piace poter fare la differenza per il mio team al lavoro. In qualità di forza lavoro dominata dalle donne in Bright, vogliamo essere leader nel supportare la flessibilità per la maternità e la vita familiare e restituire alla comunità.

Cosa mangi per pranzo al lavoro? Esci a pranzo o lavori?

Lavoro durante il pranzo, l'ho sempre fatto. io di solitopiù un frullato perché è facile, salutare e mi riempie. Tendo a iniziare a lavorare a pieno, quindi sento che se faccio una pausa la mia concentrazione può spostarsi dopo. Detto questo, mi piace fare pranzi di lavoro con colleghi e clienti che sono stimolanti, ma se non ho un pranzo di lavoro in genere mi limiterò a lavorare.

Parlaci della tua routine serale...

A che ora esci dal lavoro? E poi quando torni a casa?

Esco dal lavoro alle 17:25 e sono a casa alle 17:30, subito dopo il tè di mio figlio. Avrò un'ora per leggere con Harry. Ha un'età in cui adora ballare con la musica. Mi piace leggere quelli di Kes Gray e Jim FieldOi Rana!serie e adora Benji DaviesOrso Bizzylibri di bordo - le meccaniche sono assolutamente perfette per i mignoli e sono robuste. Non siamo ancora riusciti a completare un libro illustrato completo!

peperoni al limone

Cosa fai di sera?

Prima che avessi una famiglia, questa era una risposta molto diversa! Avevo una vita sociale incredibilmente impegnata che consisteva nel mangiare fuori, incontrare gli amici o fare eventi ogni sera e l'anormalità era una notte a casa per recuperare le cose. Mi sono divertito moltissimo, ho viaggiato per il mondo e ho incontrato persone incredibili, ma desideravo anche la vita familiare. Ho avuto la fortuna di costruire la mia azienda prima di avere una famiglia e, nel mio caso, penso di essere unper questo. Era la cosa giusta per me. Conciliare casa e lavoro è un mondo nuovo di zecca per me. Ora sono a casa quasi tutte le sere e esco circa una volta alla settimana, di solito a pranzo con un libro o a un evento di un editore. Mio figlio va a letto come un giocattolo a orologeria con un bagno alle 18:30 e alle 18:50 è a terra. Non si sveglia mai dopo le 7 di sera e io sono militante per la sua ora di andare a letto.

Poi ho spesso un'ora di tempo prezioso per me stessa prima che il mio partner torni a casa. Recupero tutte le e-mail che ho perso durante il giorno, ricontrollo il mio lavoro e il mio diario personale, armeggio con le date delle vacanze e faccio elenchi dei regali di compleanno che devo comprare, oltre a pianificare ciò che sto cucinando settimana. Quasi sempre cucino la cena mentre il mio compagno torna a casa. Amo sperimentare in cucina seguito da una dolce serata di relax insieme.

Cosa guardi in tv? Qualche preferito?

Non guardo davvero la TV a meno che non ci sia qualcosa che desidero particolarmente guardare.

Come ti rilassi prima di andare a letto?

Se ho tempo, faccio un bagno o leggo. Di solito mi addormento non appena la mia testa colpisce il cuscino. Mionon appena mi sveglio ed è su una collina in discesa nel corso della giornata, quindi quando arriva l'ora di andare a dormire, di solito mi ritrovo a piantarci dentro!

A che ora vai a letto?

22:30 al più tardi, ma quando posso, mi piace essere rannicchiato entro le 22:00!